Come utilizzare il Disavow Tool

Come utilizzare il Disavow Tool

23 agosto 2018 1 Di Gabriele Li Mandri

Disavow Tool e la seo negativa

Se sei giunto fino a qui, sicuramente saprai già cosa si intende per SEO negativa e tutti i danni che i link tossici e gli zombie network possono provocare al tuo posizionamento sul motore di ricerca Google.

E, ancora una volta, se stai leggendo questo articolo è molto probabile che tu sia stato già vittima di un attacco di Negative SEO, e che tu abbia appena individuato una serie di link d’ingresso di pessima qualità che puntano decisi verso le pagine o i contenuti del tuo portale o del tuo blog.

Ebbene, sappi che utilizzando la Google Search Console potrai comunicare al famoso motore di ricerca che quei link non sono “farina del tuo sacco”, e che non intendi essere penalizzato perché – di fatto – non sei stato tu a violare le norme di Google in materia di inbound link.

Ecco perché oggi ti spiegheremo cos’è il Disavow Tool e come utilizzarlo al meglio.

Cos’è il Disavow Tool e come funziona?

Il Disavow Tool è uno strumento che potrai raggiungere direttamente dalla Search Console di Google al seguente indirizzo (https://www.google.com/webmasters/tools/disavow-links-main).

Ma come funziona ? In pratica, il suddetto strumento ti consente di comunicare a Big G una lista dei link che ritieni essere sospetti, e che intendi disattivare affinché Google non ne tenga conto per il tuo posizionamento sulla SERP.

Questa strategia è fondamentale, nel caso in cui i link d’ingresso che mirano al tuo sito siano collocati in contenuti o pagine di pessima qualità (spesso accade su siti che parlano di porno o comunque già iscritti alle liste nere di Google): se non procederai alla loro “eliminazione”, è molto probabile che influiranno in negativo sul tuo PageRank, facendo calare drasticamente il tuo posizionamento e procurandoti dunque un danno ingente.

Una volta che avrai fatto le debite comunicazioni, sarà Google ad aggiungere un attributo “rel=nofollow” ai link che hai deciso di escludere, rendendoli innocui.

Come utilizzare il Disavow Tool?

Utilizzare il Disavow Tool di Google non è affatto difficile. La prima cosa che devi fare è creare un nuovo file di testo (.txt) ed includere al suo interno la lista dei link d’ingresso che desideri vengano disabilitati.

Puoi fare questa operazione inserendo per ogni riga un semplice url completo (come ad esempio “http://sitospam.it/spam.html”), oppure comunicando a Google che vuoi bloccare qualsiasi link da un dominio preciso. In questo caso, dovrai utilizzare la seguente stringa di testo: “domain:sitospam.it”.

Sappi anche che all’interno del suddetto file txt puoi aggiungere qualsiasi commento tu voglia, ma che dovrai distinguerlo dai link precedendolo con il simbolo “#”: ad esempio, potresti scrivere “# questi link sono un attacco di SEO negativa”.

Una volta che avrai completato il tuo file di testo, dovrai recarti presso la pagina del Disavow Tool (https://www.google.com/webmasters/tools/disavow-links-main) e specificare eventualmente il portale che intendi “ripulire”: ovviamente, questa operazione è fattibile solo se hai già registrato un tuo sito presso la Search Console di Google.

rinnega link disavow

rinnega link disavow

Una volta che avrai selezionato il sito, dovrai fare click sul pulsante “Rifiuta link”, poi su “Rinnega link” e successivamente su “Seleziona file”, caricando dunque il tuo file di testo contenente la lista dei link d’ingresso che vuoi eliminare.

Fatto questo, non ti resterà altro da fare che cliccare su “Invia” e attendere l’esito dell’operazione, che generalmente impiega circa 15-20 giorni.

Disavow Tool: altre cose che devi sapere

Adesso che sai come utilizzare il Disavow Tool, ti farà comodo entrare a conoscenza di altri dettagli. Innanzitutto, se hai deciso di compiere questa operazione di pulizia come forma di prevenzione, Google non ti invierà alcuna comunicazione in merito: questo, comunque, non significa che la pulizia non verrà effettuata.

Se invece hai effettuato questa operazione dopo aver ricevuto una penalizzazione, Google ti avviserà dell’esito.

Un caso concreto il sito Teranga.it

Applicazione del Disavow Tool al sito www.teranga.it  per ripulire il dominio da centinaia di link in entrata tossici provenienti da 33 domini diversi :

file.txt

file.txt

 

analisi semrush

analisi semrush

analisi seozoom

analisi seozoom


Chiarimenti e info :

The following two tabs change content below.
Gabriele Li Mandri

Gabriele Li Mandri

Gabriele Li Mandri ✓SEO Copywriter ✓Ghostwriter ✓Proofreader ✓Traduttore
Gabriele Li Mandri

Ultimi post di Gabriele Li Mandri (vedi tutti)